Tra i punti di maggiore interesse storico troviamo un'antica cantina, scavata nella roccia circa quattro secoli addietro, nella quale sono chiari i segni del lavoro e della cultura degli abitanti dei secoli passati, caratterizzati in particolare dai reperti agricoli e dagli attrezzi dell'antica attività contadina.


Reperti vulcanici emanati dall'eruzione del monte Corbaro nel VI secolo a.C. visibili su un percorso che attraversa buona parte del giardino vanno da schegge di pietra vulcanica di pochi grammi a pezzi enormi di centinaia di quintali. Il loro colore, scuro, rossastro e grigio testimonia la profondità da cui provengono: rispettivamente di 500 , 400 e 300 mt.

Giardini esotici con fiori e frutta di ogni stagione, creano un particolare itinerario dal forte interesse storico e naturalistico; piante tropicali ed essenze mediterranee si aggiungono al frutteto che passando dalle nespole, prima frutta di stagione (aprile) alle sorbe, ultima frutta di stagione (novembre), fanno sì che molti visitatori, amano definire Corbaro Park "un piccolo angolo di paradiso".

In perfetta sintonia con la flora, animali da giardino e volatili hanno trovato a Corbaro Park il loro habitat. Amici ideali delle soste-natura rendono ancor più suggestiva l'atmosfera del luogo.

Oltre al piacere di trascorrere qualche ora a diretto contatto con la natura, Corbaro Park offre ai propri amici visitatori la possibilità di dominare il panorama su tutto il versante EST dell'isola.
Una sola parola per definirlo: MOZZAFIATO.
Sovrastati dai Monti Frassitelli non è difficile scorgere a largo di Punta Imperatore navi da crociera che solcano il Tirreno o gabbiani festosi che librano nel cielo, sempre azzurro, che diventa tutt'uno con il mare.

Un mix perfetto: natura, relax, benessere.
Vi invitiamo a dimenticare i rumori delle città, lo smog, il frastuono. A Corbaro Park gli unici "rumori" che potrete ascoltare sono il fruscio delle foglie, il canto dei volatili e i suoni degli animali.



P.IVA 07450860635